Cosa posso dire dei tuoi occhi
Anche a mente li disegnerei
Nei ricordi miei lo sai non invecchi
La tua assenzanon mi lascia mai
Mia capacità di fare a pezzi tutto
Fare il vuoto intorno a me
Adesso che il momento si fa brutto
Perché tempo non ce n'è
Col tempo imparerò
A non odiare il mondo
Col tempo capirò
Da cosa mi nascondo
E mi riscoprirò
Capace di perdonare chi
Si è preso il tempo mio
Siè preso le carezze
Di cui ho bisogno anch'io
Si è preso le incertezze
Ma forse ho perdonato già

Ma il rimpianto vero è per quel figlio
Che tut non hai voluto avere mai
Seduta aspetterei ogni suo risveglio
E qualche tua espressione gli ruberei
Adesso che la notte scende dietro al monte
Nonostante la miopia
Io scopro già nuove rughe sulla mia fronte
E ne capisco la magia
Col tempo tornerò
Ad aprire le finestre
Per respirare ancora
L'odore di ginestre
E se ci riuscirò
Allora forse nascerò
Nei gesti dei bambini
Del figlio che non ho
Col tempo fra le mani
Amandomi di più
Col tempo forse imparerò

Tradução Adicionar à playlist Tamanho Cifra Imprimir Corrigir