Mi ricordo i giorni della scuola
tutto è sempre lì com'era allora
e sopra i libri a studiare io
che avrei voluto scappare via
per scoprire il mondo insieme a te
quell'assurda voglia di sbagliare
anche a costo di farmi del male
era come una sfida che lanciavo alla vita
forse oggi non lo rifarei
oggi che neanche so più dove sei
in quante buie stazioni
ho aspettato un sogno un treno
qualcosa che mi portasse via
un'illusione una mano lo so
e a quante storie ho creduto
anche solo per un'ora
vivendo sempre in movimento
come una bandiera al vento

e mi ricordo i giorni delle bandiere
quelle rosse sì, sembravano vere
come potevo capire che
ai tuoi occhi io ero tutto, ero più del sole
fatti per non capirsi mai
un padre un figlio un giorno capirai
ma dietro a quante bandiere
anch'io ho gettato questo cuore
e quante sere ho buttato via
e ho sopportato il dolore di un pianto
ed un amico più grande mi ha insegnato che la vita
non è paura di perdersi ma un'avventura infinita
e così ogni cosa che ho avuto
ogni persona che ho incontrato
ha dato un segno a ogni speranza
ad ogni giorno che ho vissuto io
molte cose restano nel duore
per sempre tue … come bandiere

Enviar Tradução Adicionar à playlist Tamanho Cifra Imprimir Corrigir